PERCORSO :
 
  Arte
Attualita
Arte
Bolg
Blogs
Cinema
Costume
Economia
Edilizia aziende
Filosofia
Fitness
Geografia
Gossip
Hobbies
Informatica
Internet
Letteratura
Libri ed ebook
Meteo
Motori
Musica News
Oroscopo
Religione
Salute e Benessere
Scienze
Scuole
Sentimenti
Societa
Spettacoli
Sport
Storia
Tecnologia
Televisione
TveRadio
Umorismo
Viaggi
Directory
  Acquisti Online
Affari
Animali
Antiquariato
Arte
Arti Sceniche
Arti Visive
Casa
Computer
Consultazione
Danza
Fai da te
Giochi
Grande Fratello
Intrattenimento
Investimenti
Notizie
Salute
Scienza
Sport
Tempo Libero
 
 
 


Salve a tutti e tutte coloro che vogliono essere felici!
La prima domanda che desidero proporre è: Chi di noi non vuole essere felice? La risposta è molto facile: TUTTI QUANTI VOGLIAMO ESSERE FELICI! Provate, per favore, a trovare una persona che non vuole essere felice... penso, e almeno spero, che non ne esiste nel mondo neanche una... Tutti, in modo FAI DA TE, la cerchiamo e troviamo tante, o meglio tantissime proposte di essa. Siamo bombardati dalle proposte. Sono così tante che ci creano confusione... Volendo o non volendo, sentiamo queste proposte, perché sono dappertutto. PUBBLICITÀ! TUTTE LE AZIENDE LO FANNO! E NOI...? STIAMO IN MEZZO... SOFFOCATI... DIREI STUFI... Potrei dire anche di più: che tutti e ciascuno potremmo presentare la propria ricetta della felicità... chissà, potrebbe essere interessante... e, cosa strana, tutte avranno qualcosa dalla verità... una ricetta di più e un’altra di meno... ma forse messe tutte insieme possono rispecchiare la vera felicità... come i puzzle costruiti da tantissimi pezzi. Ogni pezzo da solo non ci dice niente, ma messi tutti insieme creano un bellissimo quadro... se manca un pezzo, il quadro non è completo... si vede un buco... si vede vuoto... e! e! Ovviamente la cerchiamo... cerchiamo e cerchiamo e ancora una volta cerchiamo.... e allora?... DIREI CHE E’ MOLTO POSITIVO CHE LA CERCHIAMO... il nostro CARO GESÙ, ma veramente caro, ci dice: “Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto”1. Guardate, gli credo e propongo anche a Voi: CREDETECI... cercate e bussate... E allora!? Che cosa sta succedendo!? Perché ancora non l'abbiamo trovata!? RISPONDETEMI... no! Perdonatemi... non rispondete a me... per carità... ma rispondete a voi stessi! Perché ancora non l'abbiamo trovata!? Però... per favore sul serio.......... almeno una volta.... facciamo i seri... qua si tratta della mia vita.... della mia felicità (taci... vi dico piano piano in segreto... e non lo dite a nessuno... alla fine si tratta anche della felicità degli altri.... però taci... perché se lo scoprono quelli là e quelli lì... e ci chiederanno la felicità... che cosa diciamo... taci meglio se taci... ) A parte gli scherzi! Spero che sentite che si tratta di una cosa seria... cosa dico... serissima... stra-serissima...! Che barba... non voglio aspettare il cielo per essere felice... … che barba... che noia... voglio essere felice GIÀ QUA SULLA TERRA... NON VOGLIO ASPETTARE IL CIELO... VOGLIO ASSAGGIARLO GIÀ QUA... Gesù ci dice: “Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione, e nessuno dirà: Eccolo qui, o: eccolo là. Perché il regno di Dio è in mezzo a voi!2” che cosa è questo Regno? Ditemi per favore! La croce? L'ultimo posto? L'umiliazione? La persecuzione? Soltanto questo? Perdonatemi! Ma non ci credo! Deve essere qualcosa di più bello! MI SENTITE!? GRIDO.... SONO STUFO.... VOGLIO ESSERE FELICE GIÀ QUA... QUI... QUA... IN OGNI POSTO DOVE SONO.... SULLA TERRA... MI SENTITE!? GRIDO.... (taci... taci.... scusate... subito abbasso il volume... meglio che nessuno mi sente... taci... taci...) INVECE NO! GRIDO ANCORA DI PIÙ' E NON SMETTO... CHE TUTTI MI SENTANO.... CHE COSA ME NE FRE…. puntini puntini..... (scusate... che barba sempre taci... basta...) e... sono sicuro che anche voi avete lo stesso mio desiderio...mica siete diversi! VOGLIAMO ESSERE FELICI (dai... basta taci... stai toccando qualcosa dentro di noi che desideriamo... ma abbiamo paura di chiederlo... perché troppe volte siamo rimasti delusi dalle proposte di felicità falsa... meglio se taci... facciamo finta che sia tutto a posto... taci per favore...) No! GRIDIAMO INSIEME... GRIDIAMO PER LA FELICITA'. Basta fare finta che tutto va bene... basta nascondere la verità sotto le coperte... e ridere quando ho voglia di piangere.... SEI SODDISFATTO/A PIENAMENTE DELLA TUA VITA? SEI FELICE? SE SI' fermo/a! dico fermo, non muoverti... piano piano prendi questo libretto e buttalo giù dalla finestra. TU sei a posto, non hai bisogno... sai, forse cadendo dalla finestra, questo libretto, colpisce qualcuno che ha bisogno della felicità... su coraggio... buttalo... puoi fare un favore a qualcuno... LO HAI GIÀ BUTTATO? ALLORA ADESSO GODI LA TUA FELICITA' – AUGURI! CI VEDIAMO PIÙ TARDI... SE NO rilassati... prepara la tisana... siediti sulla poltrona... sdraia le gambe... respira profondamente... chiudi gli occhi... stai tranquillo e beato... conta fino a 100... Bravo/a già hai fatto il primo passo... hai detto la verità... e come ci dice il caro Gesù: “la verità vi farà liberi”3. Anche tu hai detto la verità... il primo passo già l’hai fatto.... e forse questo momento è il più felice della tua vita... hai detto la verità.... NON SONO PIENAMENTE FELICE! NON SONO SODDISFATTO PIENAMENTE DELLA MIA VITA! NON SONO PIENAMENTE FELICE! Bravo/a complimenti.... Adesso vorrei e proprio lo desidero, perché vi voglio tanto bene, raccontare una storia, inventata ma saggia: …. c'era un contadino che una volta aveva trovato nel bosco un bel cavallo di grande valore. Quando lo portò a casa i suoi vicini andarono da lui dicendo: MA CHE FORTUNA. Lui tranquillamente rispose: FORTUNA O SFORTUNA, CHI SA? Qualche giorno dopo il bel cavallo sparì. Di nuovo i suoi vicini andarono da lui dicendo MA CHE SFORTUNA. Lui invece tranquillamente rispose: SFORTUNA O FORTUNA, CHI SA? Dopo qualche giorno accadde che il cavallo ritornò portando con sé altri dieci cavalli come lui. Di nuovo i suoi vicini andarono da lui dicendo: MA CHE FORTUNA. Lui tranquillamente rispose: FORTUNA O SFORTUNA, CHI SA? Il suo unico figlio, che era la gioia del contadino, cavalcando il bel cavallo, cadde a terra e si ruppe le gambe in maniera così grave che faceva fatica a camminare. Di nuovo i suoi vicini andarono da lui dicendo: MA CHE SFORTUNA. Lui invece tranquillamente rispose: SFORTUNA O FORTUNA, CHI SA? In breve tempo nel paese scoppiò la guerra e tutti i giovani del villaggio andarono a combattere, invece il figlio del contadino, essendo malato, rimase a casa. Tanti giovani del villaggio non tornarono a casa, erano caduti in battaglia. Di nuovo i suoi vicini andarono da lui dicendo: MA CHE FORTUNA. Lui invece tranquillamente rispose: FORTUNA O SFORTUNA, CHI SA?... Questo racconto, che roba, si potrebbe continuare all'infinito e anche facilmente applicare nelle nostre vite. Dal male può uscire il bene e dal bene il male... BENE E MALE – SPERO LO SAPPIATE, SONO DUE FRATELLI CHE CAMMINANO INSIEME. In breve.... NON TUTTO E' ORO QUELLO CHE LUCCICA... aggiungerei anche il mio centesimo: NON TUTTO QUELLO CHE NON LUCCICA NON HA VALORE Caro Gesù, senza di Te tante cose non sarebbero chiare. Tu dalla morte sulla croce, quando non potevi né muoverti né difenderti HAI TIRATO FUORI LA COSA PIÙ PREZIOSA - LA SALVEZZA. Vero è questo: DIO PERMETTE IL MALE PERCHÉ DA ESSO SI PUÒ TIRARE FUORI IL BENE … ECCOME!!! GESÙ HA RICEVUTO IL MALE E CI HA RESTITUITO IL BENE... COME UN FILTRO CHE PULISCE DALLA SPORCIZIA... 1Mt 7,8 2Lc 7,21 3Gv 8,32


Autore: andreaoskar61

Fonte dell'articolo



 






nuove sezioni di Articoligratis.com : Annunci Auto