PERCORSO :
 
  Arte
Attualita
Arte
Bolg
Blogs
Cinema
Costume
Economia
Edilizia aziende
Filosofia
Fitness
Geografia
Gossip
Hobbies
Informatica
Internet
Letteratura
Libri ed ebook
Meteo
Motori
Musica News
Oroscopo
Religione
Salute e Benessere
Scienze
Scuole
Sentimenti
Societa
Spettacoli
Sport
Storia
Tecnologia
Televisione
TveRadio
Umorismo
Viaggi
Directory
  Acquisti Online
Affari
Animali
Antiquariato
Arte
Arti Sceniche
Arti Visive
Casa
Computer
Consultazione
Danza
Fai da te
Giochi
Grande Fratello
Intrattenimento
Investimenti
Notizie
Salute
Scienza
Sport
Tempo Libero
 
 
 


International Hub for coffee research and innovation
Il caffè è considerato una delle icone principali dell’italianità grazie alla sua tradizione ultracentenaria che lo lega indissolubilmente al nostro paese, legame destinato a rafforzarsi ulteriormente. Nelle Marche, infatti, è nato e sta muovendo i suoi primi passi il nuovo centro internazionale di ricerca e innovazione sul caffè, costituitosi questo 27 giugno grazie alla collaborazione tra la Nuova Simonelli Group, leader nella produzione di macchine per espresso e cappuccino, e l’Università di Camerino, ateneo con una lunga storia alle spalle e molto attivo nel trasferimento di conoscenze e tecnologie. Il neonato progetto, che si chiamerà «International Hub for Coffee Research and Innovation», non è altro che l’espressione della volontà di valorizzare la tradizione manifatturiera locale, la ricerca agroalimentare e la competenza e la cultura del made in Italy per reggere e magari anche vincere la sfida globale. Sarà dunque un luogo di convergenza e di aggregazione di ricercatori internazionali oltre che punto di riferimento per gli operatori dell’intera filiera e per la formazione di settore. Si avvarrà di un comitato scientifico e sarà aperto alla partecipazione di altri partner, sia del mondo scientifico che imprenditoriale. “Quella con l’Università di Camerino è una collaborazione di lunga data, ma oggi (27 giugno per chi legge) ha preso forma in un progetto che scarica a terra la sinergia, mettendo a fattor comune macchinari, ricercatori e studi” spiega Nando Ottavi, presidente e amministratore del Simonelli Group, che aggiunge: «Il caffè espresso è una delle icone dell’italianità, dal 1936 produciamo macchine ad alto valore aggiunto per innovazione e design e, per noi, questo progetto è un nuovo punto di partenza, un ulteriore stimolo a migliorarci e dare il nostro contributo alla ricerca». Il centro di ricerca sorgerà all’interno della sede dell’impresa Simonelli di Belforte del Chienti, fungendo da sede distaccata dell’ateneo camerte. È stato avviato il bando per i primi due dottorati di ricerca, che saranno supportati dal personale dell’università e dai ricercatori aziendali della Simonelli, e si sta inoltre procedendo all’acquisto delle macchine per i laboratori che saranno condivisi con Unicam. Tutto con l’obiettivo di supportare l’intera filiera del caffè, dalla produzione al consumo, attraverso ricerche autonome, il finanziamento di corsi e master e la messa in rete di altri centri e studi internazionali su caffè e cappuccino.


Autore: coeconews1

Fonte dell'articolo



 






nuove sezioni di Articoligratis.com : Annunci Auto