PERCORSO :
 Societa  I Giovani
  Arte
Attualita
Arte
Bolg
Blogs
Cinema
Costume
Economia
Edilizia aziende
Filosofia
Fitness
Geografia
Gossip
Hobbies
Informatica
Internet
Letteratura
Libri ed ebook
Meteo
Motori
Musica News
Oroscopo
Religione
Salute e Benessere
Scienze
Scuole
Sentimenti
Societa
Spettacoli
Sport
Storia
Tecnologia
Televisione
TveRadio
Umorismo
Viaggi
Directory
  Acquisti Online
Affari
Animali
Antiquariato
Arte
Arti Sceniche
Arti Visive
Casa
Computer
Consultazione
Danza
Fai da te
Giochi
Grande Fratello
Intrattenimento
Investimenti
Notizie
Salute
Scienza
Sport
Tempo Libero
 
 
 




Tutti gli articoli dedicati alla sezione

La violenza psicologica sui bambini nelle adozioni internazionali
Nella nostra società la consuetudine molto spesso diventa statuto, ci sono affermazioni che, per i fatto stesso di essere ripetute di continuo, acquisiscono poco alla volta il volto di verità assoluta. Pensiamo così a quante volte abbiamo sentito affermare che « l'adozione è la soluzione migliore per i bambini abbandonati » e come questa affermazione sia seguita dalla considerazione che esistono milioni di bambini abbandonati in Sud America, e che è dunque necessario incoraggiare i programmi per l'adozione internazionale. Sono proprio queste le principali argomentazioni di tutti coloro che che [ continua a leggere ]



Le aggressione talvolta nasconde l incapacita di comunicare e le violenze sui bambini ne sono un triste esempio
La nostra società edonista, volta al più marcato consumismo e agli interessi meccanicistici della vita, è troppo spesso un letamaio in cui si consumano atroci soprusi nei confronti " degli altri esseri umani, è un luogo perfido dove si consuma no vendette e delitti e dove vige, sebbene ci tacciamo di civiltà, la legge del taglione: vince il più forte, il pesce grande mangia quello piccolo. E i primi a pagarne le conseguenze sono appunto i più piccoli, i più deboli, gli indifesi: vecchi e bambini sono le vittime designate di questa nostra pazza cor sa verso un'irrefrenabile desiderio di esaltaz [ continua a leggere ]



Tante storie, tutte uguali, tutte orrende: le violenze sui minori sono tra le peggiori tragedie dei nostri giorni
In America muoiono, ogni anno, mille e duecento bambini per le percosse e le sevizie ricevute dai genitori naturali o legali. Soltanto a New York sono più di cento le piccole vittime: la media di una ogni tré giorni. Un numero assoluta mente sconcertante e vergognoso. Ogni anno negli Stati Uni ti si denunciano due milioni di denuncio per violenze contro i minori. In Italia non si hanno notizie precise sui bambini uccisi dai loro genitori, ma solo il « Telefono Azzurro » ha ricevuto in un paio d'anni oltre trentacinquemila chiamate ed ha seguito più di quattromilacinquecento casi di violenza ed ab [ continua a leggere ]



Quando un bambino commette un delitto
La nostra è una società che ama definirsi civile, ma che purtoppo, in molti casi, risulta essere non solo primitiva per quanto anche nemica dei più sani e primari principi di uma nità e giustizia. Contro i più deboli e indifesi si scatenano tutte le forze contraddittorie di una « civiltà » che regredisce di pari passo con i progressi tecnologici e culturali che conse gue, lasciando dietro di sé tracce che odorano di sangue e vendette efferate, e danni che soprattuttto i minori subiscono da un'educazione e da insegnamenti che gli vengono imparti ti dal mondo degli adulti e quel che peggio da [ continua a leggere ]



La generazione degli anni sessanta e quella del duemila
È voce diffusa quella che i giovani si differenziano ogni giorno di più dagli adulti, ma questa realtà fu molto più sentita alcuni decenni fa rispetto ad oggi. Negli anni sessanta ebbe luogo una vera e propria contestazione nei confronti dell'intera società, a partire da quella americana del « benessere ». Fu infatti su un panorama di tensioni sociali, razziali, generazionali, che nacque la « beat genera tion », la quale combattè la generazione adulta con una serie di armi che andarono dalla negazione all'attacco. Nacquero gli « hipster », i negri bianchi che bruciavano la loro vita al [ continua a leggere ]



Gli adolescenti e la societa
L'adolescenza nel nostro contesto sociale è un'età a rischio. Nel passaggio difficile dall'ultima infanzia alla pri ma giovinezza, ragazze e ragazzi devono affrontare non solo i problemi legati alla loro crescita personale, ma anche quelli di una società disarmonica e complessa come quella in cui viviamo, in cui le speranze per il futuro sono tutt'altro che rosee. Il rischio dei giovani spesso si chiama droga, depressione, angoscia, qualche volta suicidio. Viviamo in un'era in cui il consumismo ci ha abituati ad avere tutto e subito, a qualunque costo, e a pagarne le spese sono soprattutto color [ continua a leggere ]



Gli studenti: punto di riferimento per gli spacciatori.
I ragazzi in età scolare sono quelli che cadono più facilmente nella rete degli spacciatori di droga: entrano facilmente e vi restano a lungo. Circa il 40% dello spaccio di droga si dirige verso le scuole medie e medie superiori, e questo per diversi motivi: primo tra tutti perché gli spacciatori hanno bisogno di ulteriori venditori che si insinuino in ambienti diversi, e la garanzia maggiore è data dai giovanissimi che non sono punibili, per legge. Infatti Napoli e Palermo sono state lungamente oggetto di cronaca per i bambini drogati e soprattutto per i corrieri della droga bambini. Inoltre b [ continua a leggere ]



La musica: mezzo di espressione soprattutto dei giovani.
Lungo il corso dei millenni la musica ha sempre rappre sentato la categoria e i gruppi che ne facevano uso e che la producevano, determinando ceti e classi sociali nonché correnti culturali. Certamente oggi le cose sono cambiate, ogni genere di musica vocale e strumentale riesce a penetra re all'interno di ogni nucleo tramite i nostri mezzi di diffusione come la radio, il disco, la televisione, i nastri magnetici e tutti gli altri strumenti elettroacustici forniti dalla tecnologia, per cui la possibilità di fruizione di ogni genere musicale da parte di ogni gruppo è diventata reale. Di fatto, pe [ continua a leggere ]






 






nuove sezioni di Articoligratis.com : Annunci Auto